GL Digitalizzazione di archivi

Il gruppo di lavoro “Digitalizzazione di archivi” si occupa della digitalizzazione di documenti e della salvaguardia dei dati su supporti analogici (microfilm, microfiches o altri); esso promuove inoltre la compatibilità tra i diversi processi di salvaguardia. Per digitalizzazione di documenti a scopo conservativo s’intende la conversione di fondi d’archivio fisici in immagini digitali e al trasferimento di queste ultime su supporti digitali compatibili.

Ogni processo di digitalizzazione va associato alla creazione di supporti analogici per l’archiviazione di lunga durata dei documenti. In tal modo, la registrazione o la digitalizzazione di documenti non sono più gli unici mezzi per garantirne la conservazione e si facilita il trasferimento su supporti di backup.

Il gruppo di lavoro è composto da rappresentanti di archivi, biblioteche e da prestatori di servizi provenienti da settori specifici.

Compiti
Il gruppo di lavoro:

  • cura una piattaforma d’informazione e di scambio in merito alla digitalizzazione e ai supporti analogici di archiviazione,
  • promuove la compatibilità delle diverse procedure di backup,
  • stabilisce standard di qualità per la digitalizzazione, la microfilmatura e altri supporti di memoria analogica di lunga durata,
  • promuove e garantisce l’applicazione di tali direttive,
  • collabora con organizzazioni partner (in particolare, con il Centro di coordinamento per l’archiviazione permanente di documenti elettronici CECO, con l’Ufficio federale della protezione della popolazione UFPP, con il Coordinamento delle microforme di giornali svizzeri della Biblioteca nazionale svizzera MIKO),
  • richiama l’attenzione degli organi e dei membri dell’AAS sugli sviluppi delle tecniche di digitalizzazione e di backup di dati analogici a lungo termine,
  • promuove la discussione con esperti dei settori interessati e con utenti di archivi e biblioteche.